LogoNE

Gesù è il centro di tutto e ci perdona sempre

papafrancesco55Accogliere la “centralità di Gesù” nella propria vita. Nella Solennità di Cristo Re, ultima domenica dell’Anno liturgico e atto conclusivo dell’Anno della Fede, Papa Francesco all’omelia della Messa presieduta in Piazza San Pietro ha esortato la Chiesa e ogni singolo cristiano a riconoscere in Cristo il “centro” della creazione, del popolo di Dio, il centro della storia e dell’umanità.

Leggi tutto

StampaEmail

La Chiesa "ci mette la faccia" per proteggere i suoi figli

papafrancesco52Nell’udienza generale di mercoledì 18 settembre, papa Francesco ha proseguito la catechesi di mercoledì passato, dicendo che “anche oggi vorrei parlare della Chiesa come Madre, e mi piace molto questa immagine". Parlando della Chiesa-madre, il santo Padre ha intessuto ache un meraviglioso elogio del compito delle mamme: "Vorrei sottolineare tre cose guardando alle nostre mamme. Una mamma insegna a camminare, ad andare bene nella vita, indica la strada giusta con tenerezza, affetto, amore. L’università di una mamma è il proprio cuore: lì imparano ad amare i propri figli.

Leggi tutto

StampaEmail

Trasformarsi nella speranza di Dio

papafrancesco47Riprendendo le catechesi del mercoledì in Piazza San Pietro, Papa Francesco ha voluto richiamare l'evento delle Giornate Mondiali della Gioventù perché, ha detto, "da lontano le cose si vedono meglio". Ha ricordato tre elementi di quei giorni, l'accoglenza, la festa e la missione. Ha poi chiesto ai giovani presenti in piazza: "volete essere una speranza per Dio?

Leggi tutto

StampaEmail

Permettere a Gesù di operare in noi

papafrancesco35Nell'udienza Generale di mercoledì 19 giugno, Papa Francesco ha affermato che "se si separa il capo dal resto del corpo, l’intera persona non può sopravvivere. Così è nella Chiesa: dobbiamo rimanere legati in modo sempre più intenso a Gesù. Ma non solo questo: come in un corpo è importante che passi la linfa vitale perché viva, così dobbiamo permettere che Gesù operi in noi, che la sua Parola ci guidi, che la sua presenza eucaristica ci nutra, ci animi, che il suo amore dia forza al nostro amare il prossimo. E questo sempre!".

Leggi tutto

StampaEmail

Con l'atteggiamento dello stupore

papafrancesco321Saper leggere il ritmo della storia di amore di Dio con l’uomo attraverso l'atteggiamento dell'amore. Papa Francesco nell'udienza di mercoledì 5 giugno ricorda le parole di Benedetto XVI per dire in che modo metterci di fronte alla creazione e per quale finalità. Se non riusciamo ad ascoltare tale ritmo è "perché pensiamo e viviamo in modo orizzontale, ci siamo allontanati da Dio, non leggiamo i suoi segni". Il Santo Padre ha parlato di ecologia non solo in senso ambientale ma anche (soprattutto) di ecologia umana.

Leggi tutto

StampaEmail

Tutti siamo chiamati ad evangelizzare

papafrancesco22Papa Francesco durante l’udienza di mercoledi 22 maggio ha chiesto “Come mi lascio guidare dallo Spirito Santo? Cosa faccio io, comunione oppure divido, divido con le chiaccere, divido con le critiche?” Il Santo Padre ha tenuto la catechesi sullo Spirito Santo e sulla sua azione nella vita dei cristiani: “Evangelizzare ci da’ gioia, invece l’egoismo ci da’ tristezza, ci porta giù, mentre l’evangelizzazione ci porta su!”

Leggi tutto

StampaEmail

Nel Tempio della Chiesa non ci sono mattoni inutili

papafrancesco39L'immagine del Tempio, quale illustrazione del mistero della Chiesa, è stato il tema della catechesi di Papa Francesco per l'Udienza Generale di mercoledì 26 giugno. La parola tempio ci fa pensare, ha detto il Santo Padre, ad un edificio, ad una costruzione: "la mente di molti va alla storia del Popolo di Israele narrata nell’Antico Testamento.

Leggi tutto

StampaEmail

Essere il Popolo di Dio

papafrancesco36Nell'Udienza generale di mercoledì 12 giugno, il Santo Padre ha continuato la serie di catechesi dedicate alla Chiesa. Si è così soffermato a riflettere sulla Chiesa come "Popolo di Dio", riprendendo la definizione della Lumen Gentium del Concilio Vaticano II.

Leggi tutto

StampaEmail

La famiglia di Dio

papafrancesco30La Chiesa «non è un’organizzazione nata da un accordo di alcune persone», ma «è opera di Dio», perché nasce proprio dal suo disegno di amore «che si realizza progressivamente nella storia». Mercoledì 29 maggio, durante l'udienza generale, Papa Francesco ha citato Benedetto XVI per riaffermare l’identità propria della Chiesa «famiglia di Dio».

Leggi tutto

StampaEmail

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.